Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 3
Ancona (Marche) - 12 Ottobre 2017

Testamento biologico la prima coppia a registrarlo in Comune

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di Karlosimo

Lilli Gallo e Ubaldo Mengani hanno registrato il proprio testamento biologico in Comune: «Molti non conoscono questa possibilità» Infatti da Luglio è possibile depositare personalmente al proprio Comune questo Certificato con la sola spesa di "carta bollata", se non si preferisce che lo faccia un Notaio per 200,oo Euro. Sono sufficienti le firme di due Testimoni e di una persona maggiorenne che decida per il richiedente nel caso che il richiedente non sia in grado di decidere autonomamente. Lilli e Ubaldo, sono moglie e marito e lunedì scorso hanno registrato il loro testamento biologico nella sede del Comune di Ancona. Si tratta della prima coppia ad aver iscritto i propri nomi e volontà nell’apposito registro comunale. Lo scorso 2 ottobre si sono recati all’ufficio anagrafe, hanno compilato la dichiarazione anticipata di trattamento sanitario rispondendo ai quesiti presenti nel modulo e hanno indicato il loro figlio come fiduciario. «Il testamento non bisogna depositarlo in Comune, lì viene solo registrato, lo teniamo noi e una copia l’abbiamo data anche al nostro medico di famiglia- spiega ancora Lilli- tempo fa avevamo già sottoscritto il testamento biologico, ma non c’era ancora il registro e non sappiamo in quali meandri è andato a finire. Una coppia di nostri amici registrerà la propria dichiarazione nei prossimi giorni». “