Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 3
Santa Cristina Valgardena (Bolzano) - 25 Novembre 2017

Riaperta la galleria della ex ferrovia della Val Gardena

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di MediAlps

Sabato 25 novembre è stata riaperta al pubblico pedonale la galleria della ex ferrovia della Val Gardena che si sviluppa nel centro di Santa Cristina, nei pressi della Parrocchiale, per circa 200 metri. Il manufatto era rimasto inutilizzato dal 1960, anno di chiusura della linea, realizzata nel 1916 per fini bellici e poi convertita all’uso civile, che collegava Chiusa alla località di Plan, ai piedi dei passi Gardena e Sella. L’opera di recupero è stata portata avanti dal un gruppo di lavoro organizzato dall’amministrazione comunale e da imprese ed artigiani locali, ed ha visto la messa in sicurezza della volta, la posa di una nuova pavimentazione, l’installazione degli impianti di illuminazione e videosorveglianza e la realizzazione di alcuni pannelli espositivi che illustrano ai visitatori la storia della ferrovia e della galleria. Nei pressi dell’entrata ovest è stata ricostruito un modello in legno della ex stazione di Santa Cristina, che oltre ad accogliere gli apparati tecnologici e di sicurezza, è visitabile e presenta all’interno uno schermo touch interattivo che consente di visualizzare alcuni filmati e immagini storiche della “Ferata de Gherdëina”. L’inaugurazione ha visto la partecipazione di un nutrito gruppo di cittadini e turisti e l’intervento dell’Assessore provinciale Florian Mussner, dei sindaci di Santa Cristina Moritz Demetz e Selva Roland Demetz oltre a tutti coloro che si sono prodigati per il recupero storico dell’opera. Il gruppo musicale Böhmische di Santa Cristina ha accompagnato l’evento che ha previsto anche un rinfresco e la possibilità di acquistare il nuovo francobollo celebrativo emesso da Poste Italiane in occasione dei 100 anni della linea ferroviaria con uno speciale annullo dedicato alla giornata di ieri.