Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 3
Isola Di Capo Rizzuto (Crotone) - 10 Luglio 2018

Parte il "Campo Scuola" promosso dalla Prociv

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di antoniofranco

Giunge alla sua VIII° edizione il progetto nazionale dei campo scuola “ Anch’io sono la Protezione Civile” e come ormai consuetudine anche la Prociv Arci di Isola Capo Rizzuto al progetto per il settimo anno consecutivo. Questo campo scuola è un momento di formazione, ideato e voluto dal Dipartimento di Protezione civile che sul territorio è realizzato in collaborazione con l’associazione Arci Crotone, con le organizzazioni nazionali e le associazioni locali di Volontariato e con la Regione Calabria. Lo scopo del progetto, che si rivolge a ragazzi e ragazze di età compresa fra gli 10 ei 17 anni, è radicare nei giovani il senso di responsabilità e di cittadinanza attiva attraverso la condivisione di buone pratiche di protezione civile. Il Campo, che si svolgerà dal 09 al 15 luglio nello splendido scenario del camping “Sovereto” nel Comune di Isola Capo Rizzuto, ha già avuto l’adesione di n. 30 ragazzi, che saranno impegnati in un programma di attività sia di formazione/informazione teorica in materia di prevenzione incendi, nozioni di primo soccorso, gestione delle emergenze, piani di protezione civile, sistema nazionale di protezione civile, di simulazioni e svolgimento di manovre ed esercitazioni. Nelle attività, sono previste inoltre, visite guidate presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e l’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto. Inoltre, saranno alternati momenti di formazione teorica ad attività pratiche e di simulazione, anche attraverso esperienze di gruppo. Il tutto è comunque finalizzato a diffondere una buona cultura della Protezione Civile. Il presidente della locale Prociv, Carlo Maiolo, dichiara di essere “Fiducioso che anche quest’anno i tanti ragazzi vivranno momenti intensi, tra divertimento, formazione, condivisione, avranno modo di crescere e affascinarsi ad un mondo quello del volontariato di protezione civile sempre in prima fila nella salvaguardia dell’ambiente e nel soccorso ed aiuto agli altri”.