Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 8
Motta San Giovanni (Reggio Calabria) - 12 Maggio 2017

Motta SG. Anche la frazione Cambareri dimenticata da tutti.

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di vincenzo

Da circa quattro giorni la popolosa contrada Cambareri di Motta San Giovanni (RC) inspiegabilmente è senza un goccio d’acqua. Nella considerazione che nella contrada insistono numerose persone anziane e bambini, cui necessita in maniera impellente il prezioso liquido, si chiede un pronto e risolutivo intervento da parte dell’Ente competente per porre definitivamente fine a questo annoso problema. Bisogna sottolineare che è un problema che si ripropone da tanti anni in qualsiasi periodo dell’anno. Atteso che anche alcune contrade di Lazzaro da qualche mese lamentano che l’acqua arriva nelle case anche a pianoterra con pressione bassa, sarebbe opportuno un controllo sulle diramazioni idriche della rete comunale, specialmente in questo particolare momento. Si segnala altresì che non si è provveduto a riparare le numerose perdite idriche nel territorio di Lazzaro più volte segnalate all’Amministrazione comunale dalla scrivente associazione, alcune delle quali risalenti ad oltre cinque anni addietro. Si citano tra le tante la perdita idrica in contrada Olivitello antistante un panificio, quella dalla tubazione idrica situata sotto il ponte stradale San Vincenzo che risale oltre cinque anni addietro e in adiacenza al ponte Stradale Ferrina, in via dei Cedri, oltre alle perdite nel sito oggetto di frana. Si chiede la riapertura della fontana situata davanti al centro sociale “Paolo Capua”, che invece di riparare la perdita “sic et simpliciter” è stata chiusa la fontana. Le bollette, comprensive anche delle spese di gestione, puntualmente arrivano e sono pagate dai cittadini che giustamente reclamano per un diritto.