Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 7
Messina (Sicilia) - 3 Dicembre 2017

Gli Scout Agesci ME 14 donano il sangue

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di fhqlomba

Domenica solidale dedicata alla donazione del sangue, per il Gruppo Scout Agesci Messina 14 di Tremestieri, che si è ritrovato alle ore 9.00, al primo piano del Padiglione E, Policlinico Universitario di Messina, accolti dal prof. Andrea Alonci responsabile della U.O.C. di Medicina Trasfusionale. L'appuntamento è stato fissato alle ore 8.30 per i donatori, mentre gli Scout Lupetti, Lupette, Esploratori, Guide, Rover e Scolte, sono giunti alle ore 9.00. Sono stati oltre venti e per molti di loro è stata la prima volta, un grande gesto di solidarietà, dedicato ai malati del Policlinico Universitario, che gli servirà a fortificarsi. I giovani Scout sono stati accompagnati dal coordinatore scout Nicola Di Bartolo, coadiuvato dai capi scout Lidia Beninati e Domenico Marino. A Di Bartolo abbiamo chiesto come è nata l'idea di donare il sangue: "Casualmente, durante una riunione, abbiamo parlato della donazione del sangue e in molti si sono dimostrati favorevoli a farlo, subito abbiamo contattato il prof. Alonci, del Centro Trasfusionale e siamo stati i primi ad organizzarci per la donazione. Oggi non tutti hanno donato, altri continueranno nei prossimi gironi fino a Natale perché, in molti sono fuori città per attività addestrative e al rientro come da programma, passeranno al Centro Trasfusionale per dare il loro dono a chi soffre". Gli Scout, hanno trascorso circa due ore nei locali della Medicina Trasfusionale, accolti dal personale addetto e informati dal prof. Alonci, sulle attività della U.O.C. e sulla utilità della donazione del sangue. Il prof. Alonci ha dichiarato: "La donazione del sangue è un gesto solidale e di grande valore, l'attività di volontariato di oggi è stata la prima, che siamo riusciti a sviluppare nell'ambito di un progetto, dedicato alla formazione dei giovani e a quanti operano nel terzo settore, che attualmente è in fase di definizione. Devo ringraziare il Gruppo Scout Agesci ME 14 per la loro sensibilità dimostrata nel proporsi a donare il sangue, sono stati il primo gruppo, il nostro obiettivo è quello di coinvolgere la parte sana della città, dobbiamo fare in modo di risolvere la cronica carenza di sangue, noi ne consumiamo 8000 sacche mentre le donazioni riescono a coprire soltanto la metà del fabbisogno. Oggi devo ringraziare il coordinatore degli Scout Nicola Di Bartolo e gli oltre venti giovani presenti, alcuni hanno donato altri, i più giovani hanno assistito con molta attenzione alla mia breve relazione, a loro ho detto che devono essere ambasciatori della solidarietà, perché anche con la loro testimonianza e il loro importante contributo, riusciremo a colmare il deficit di sangue e daremo sollievo e sicurezza a chi soffre. Ai donatori noi forniamo un controllo completo annuale e il cartellino del gruppo sanguigno, un servizio importante che tante volte riesce a prevenire serie malattie". Messina, 3 dicembre 2017