Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 10
Foligno (Perugia, Umbria) - 16 Maggio 2017

Buongiorno dalla Tappa 10 del Giro d'Italia

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di AntonioChiera

BUONGIORNO DALLA TAPPA 10 DEL GIRO D’ITALIA Prima prova contro il tempo della Corsa Rosa, la Sagrantino Stage, una cronometro individuale di 39.8 km da Foligno a Montefalco. Buongiorno dalla decima tappa del centesimo Giro d'Italia, in programma dal 5 al 28 maggio e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport. Dopo la seconda giornata di riposo di ieri, la Corsa Rosa riparte con la cronometro individuale Foligno-Montefalco di 38.9 km. Il primo corridore a partire sarà Matteo Pelucchi (Bora - Hansgrohe) alle 12.45, chiuderà la Maglia Rosa Nairo Quintana (Movistar Team) alle 16.24. Nella tappa di oggi, i seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 41 Tejay Van Garderen, 44 Ben Hermans e 45 Manuel Quinziato (BMC Racing Team); 1 Vincenzo Nibali, 8 Kanstantsin Siutsou e 3 Manuele Boaro (Bahrain - Merida); 54 Patrick Konrad, 58 Lukas Pöstlberger e 51 Jan Barta (Bora - Hansgrohe); 61 Pierre Rolland, 64 Davide Formolo e 69 Michael Woods (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team); 144 Omar Fraile, 142 Igor Anton e 149 Johann Van Zyl (Team Dimension Data); 102 Sean De Bie, 109 Maxime Monfort e 104 Bart De Clercq (Lotto Soudal); 111 Nairo Quintana, 112 Andrey Amador e 117 Gorka Izaguirre (Movistar Team); 121 Adam Yates (Orica - Scott); 131 Bob Jungels, 137 Davide Martinelli e 133 Laurens De Plus (Quick-Step Floors); 161 Steven Kruijswijk, 163 Victor Campenaerts e 165 Stef Clement (Team Lotto NL - Jumbo); 171 Mikel Landa Meana, 178 Diego Rosa e 179 Geraint Thomas (Team Sky); 181 Tom Dumoulin, 184 Chad Haga e 187 Georg Preidler (Team Sunweb); 191 Bauke Mollema, 198 Peter Stetina e 199 Jasper Stuyven (Trek - Segafredo); 201 Rui Alberto Faria Da Costa, 209 Jan Polanc e 202 Valerio Conti (UAE Team Emirates); 214 Giuseppe Fonzi e 218 Cristian Rodriguez Martin (Wilier Triestina - Selle Italia); 93 Alexander Foliforov e 92 Sergey Firsanov (Gazprom - Rusvelo); 73 Felix Grosschartner e 71 Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice). I dati in tempo reale possono essere visualizzati su www.giroditalia.it METEO Foligno (12.45 - Partenza primo corridore): Sereno, 24°C. Vento: moderato – 23 km/h. Montefalco (17.15 - Arrivo ultimo corridore): Sereno, 23°C. Vento: moderato – 16 km/h. PUNTI E ABBUONI IN PALIO Durante la tappa ci saranno 15 punti per la classifica della Maglia Ciclamino (classifica a punti). Non verranno assegnati punti per classifica della Maglia Azzurra né abbuoni. CLASSIFICA GENERALE 1 - Nairo Quintana (Movistar Team) 2 - Thibaut Pinot (FDJ) a 28" 3 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 30" MAGLIE Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Nairo Quintana (Movistar Team) Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Jan Polanc (UAE Team Emirates) Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Davide Formolo (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team) PERCORSO Tappa 10 – Foligno - Montefalco - 39.8 km - dislivello 400 m Percorso completo che propone un lungo tratto pianeggiante e rettilineo seguito da salite e discese molto articolate. Si parte da Foligno e uscendo rapidamente dal centro storico (strade a carreggiata stretta) ci si immette su strade di media larghezza prevalentemente rettilinee per oltre 12 chilometri superando Bevagna (rilevamento cronometrico). Si inizia quindi a salire sempre con pendenze medie del 4/5% fino alla Madonna delle Grazie dove la strada diventa un falsopiano sempre leggermente a salire. Discesa veloce e abbastanza articolata di curve e controcurve fino a San Marco dove la strada ritorna prevalentemente rettilinea e pianeggiante. A Bastardo (svolta a U) nuovo Rilevamento cronometrico e inizio del falsopiano a salire che porterà a Montefalco. Le pendenze non sono mai elevate, ma non vi sono più tratti di “respiro”. Finale con alcuni passaggi a carreggiata ristretta fino alle porte della città murata di Montefalco dove è posto l’arrivo della cronometro. Ultimi km Ultimi chilometri in leggera ascesa. Da segnalare nell’ultimo chilometro un passaggio in discesa di una “porta” per poi risalire con una breve e ripida rampa nel rettilineo finale di 200 m su asfalto in salita di larghezza 6 m.