Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 6
Crotone (Calabria) - 27 Gennaio 2018

Associazione Giovanni Palatucci Onlus sede di Crotone -

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di Patriss

Associazione Giovanni Palatucci – Onlus Vice Presidente Cav. Dr. Vincenzo Costa Quinto Premio Nazionale " Giovanni Palatucci " CONCORSO A PREMI : • In Memoria del Questore reggente di Fiume Italiana Giovanni Palatucci “ Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni “ “ Medaglia d’Oro al Merito Civile “ Montella 1909 – Dachau 1945 Si è conlcuso presso il Liceo Scientifico “ Filolao “ di Crotone, la Giornata della Memoria organizzata dall’Associazione Giovanni Palatucci Onlus e la Prefettura di Crotone. Nell’occasione i ragazzi del Liceo Scientifico Filolao, hanno gestito l’evento Per tramite di due Studenti, Ilaria Passarella e Cristiana Angotti aventi funzione di moderatrici. Intervenute tutte la Autorità Militari, Civili ed ecclesiastiche di Crotone oltre ai rappresentanti della Associazioni Militari di Crotone con i corrispettivi Labari. Dopo l’Inno di Mameli, ha preso la parola Sua Eccellenza Il Prefetto D.ssa Cosima Di Stani, la quale ha evidenziato Legge 20 luglio 2000, n. 211 "Istituzione del "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti" e “La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.” Ha inoltra ricordato tanti altri martiri che hanno dato la vita come Palatucci per salvare tanti Ebrei. In seguito la Dirigente Scolastica D.ssa Antonella Romeo ha ringraziato le autorità ed il Prefetto ed in particolar modo il Cav. Vincenzo Costa, Vice Presidente Nazionale dell’Ass. G. Palatucci Onlus – Roma, il quale ancora quest’anno ha desiderato svolgere presso il Liceo Scientifico Filolao la ricorrente cerimonia ed il V° Concorso Giovanni Palatucci. Dopo vari inerventi tra cui l’esponente della Comunità Ebraica di Crotone Dr. Rolando Belvedere che ha parlato delle vicende degli Ebrei nei campi di stermino; Il Vice Questore della Polizia di Stato D.ssa Maria Antonia Spartà, nonché socio Beenemerito de dell’Ass. G. Palatucci Onlus, ha ricordato tanti Poliziotti che si sono adoperati per salvare aluni Ebrei dopo la promulgazioni delle leggi razziali; Don Serafino Parisi, Parroco della Cattedrale di Crotone, riferendosi ai vari interventi ed aiuti ecclesistici, la Chiesa ha assunto un ruolo primordiale nell’epoca fascita; Si sono susseguti vari intervalli con sottofondo musicale, e slides commentati dalla moderatrice in maniera eccellente, il tutto organizzato dalla Prof.ssa Eleonora Liperoti con parsimoniosa cura . Ha preso la parola infine il Cav. Vincenzo Costa, Vice Presidente dell’Ass. G. Palatucci Onlus, salutando Sua Eccellenza il Prefetto Cosima di Stani ed ancora i presenti, ha inziato citando il numero 117826, numero che Giovanni Palatucci, aveva trascritto sulla sua casacca, nel campo di Dachau, dopo ha invitato i presenti ad osservare un minuto di silenzio a suffragio di tutti i defunti nei campi di sterminio e per non dimenticare. Dopo la legge del 17 Novembre 1938, ha proseguito il Costa, il Questore G. Palatucci pronunciò una frase emblematica, “ vogliono farci credere che il cuore sia solo un muscolo e ci vogliono impedire di fare quello che il cuore e la nostra religione ci dettano “ per concludere la testimonianza di Rozsi Neuman, ebrea salvata assieme al merito da Giovanni Palatucci. E’ seguito un Video sulla Vita del Servo di Dio, G. Palatucci molto toccante. Si è passato poco dopo alla premiazione del V° Concorso Giovanni Palatucci: 1. Primo Classificato la Classe IV° Sezione I 2. Secondo Classificato la Classe V° Sezione G 3. Terzo Classificato la Classe III° Sezione D Il premio è stato consegnato da Sua Eccellenza il Prefetto Cosima di Stani assieme al Cav. Vincenzo Costa. Altre riconoscenze consistenze in un Attestato di Benemerenza con annessa Medaglia ricordo del Servo di Dio Giovanni . Palatucci, sono state consegnate: • A Sua Eccellenza il Prefetto D.ssa Cosima di Stani, consegnata dal Cav. Vincenzo Costa; • All’Orafo Cav. Uff. Michele Affidato, creatore della targhe premio, ritirato da un Delegato: • Alla D.ssa Antonella Romeo, Prof. Eleonora Liperoti e Prof. Aldo Tiano del Liceo Scientifico; • Al Questore di Crotone Dott. Claudio Sanfilippo, ritirato dal Vice Questore D.ssa Maria Antonia Spartà; • Agli studenti che hanno partecipato ed operato nel concorso G. Palatucci ed alle Moderatrici dell’evento: Ilaria Passarella e Cristiana Angotti. • Ai Referenti di Catanzaro Dr. Emilio Verrengia ( Pres. A.N.P.S. CZ ) e Dr. Angelo Cosentino di Cosenza i quali a sua volta hanno consegnato a S.E. il Prefetto, alla Dirigente Scolastica ed al Cav. V.Costa una targa dell’ A.N.P.S.di Catanzaro. Due alberi di ulivo sono stati piantumati presso il giardino della scuola a ricordo della Giornata di Memoria, su volontà del Cav. V. Costa. Crotone 28 Gennaio 2018 Segreteria di Crotone Ass. G. Palatucci Onlus – Roma