Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 2
Serra San Quirico (Ancona, Marche) - 25 Agosto 2017

ACQUA: minimo storico nel bacino di San Vittore di Genga

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di Karlosimo

I consumi di acqua sono alti, ben al di sopra della media del periodo. Gli impianti idrici e il personale addetto stanno lavorando a pieno ritmo per garantire un livello costante di acqua nei serbatoi che alimentano la rete idrica della provincia di Ancona. Altrove è emergenza, in alcune regioni “allarme rosso” come raccontano le cronache giornalistiche. Nel territorio servito da Multiservizi non c’è emergenza, ma tutti dobbiamo collaborare per scongiurare uno stato di crisi. L’acqua va utilizzata consapevolmente negli usi quotidiani, specialmente quando si annaffiano orti e giardini o si riempiono piscine. Il prelievo dalle sorgenti Gorgovivo, che riforniscono gran parte dei 43 Comuni gestiti da Multiservizi e rappresentano la struttura portante del rifornimento idrico, è in linea con gli anni precedenti. Per Senigallia, Falconara, Ancona dove nel periodo estivo i consumi quasi raddoppiano, sono stati messi in funzione anche i pozzi di sub alveo. Se il caldo continua con temperature costantemente sopra i 30 gradi, occorrerà mantenere alta l’attenzione ai prelievi di acqua per non superare il limite massimo di 1400/1500 litri al secondo, stabilito per Gorgovivo. L’invito è di evitare gli sprechi e porre grande attenzione all’uso dell’acqua, nella convinzione che un comportamento responsabile ci pone al riparo da una possibile emergenza.